Continuare a vivere in Irlanda del Nord dopo la Brexit

Ecco come un cittadino italiano può rimanere e continuare a vivere in Irlanda del Nord dopo la Brexit, dove già abitava prima del 2021…

continuare a vivere in irlanda del nord dopo la brexit

A seguito della Brexit, il governo britannico ha raggiunto un accordo con l’UE che tutela i diritti dei cittadini europei (e quindi anche italiani) residenti regolarmente in Irlanda del Nord alla data del 31 dicembre 2020, e dei loro familiari.

I cittadini italiani, e i loro familiari, per continuare a vivere in Irlanda del Nord dopo la Brexit, devono presentare domanda di adesione all’EU Settlement Scheme entro il 30 giugno 2021.

Ma cos’è l’EU Settlement Scheme? Si tratta di un sistema di regolarizzazione che analizza le domande dei cittadini dell’Unione Europea che vivono già nel Regno Unito, per consentire loro di rimanerci anche dopo l’entrata in vigore della Brexit.

Pertanto, chiunque già viva in Irlanda del Nord e sia cittadino dell’UE, ovvero cittadino italiano, deve fare richiesta di adesione al sistema di regolarizzazione UE entro il 30 giugno 2021 per poter restare ad abitare nel paese.

Chi non presenta la domanda entro questo termine, non potrà più continuare a vivere in Irlanda del Nord.

Ai candidati con i requisiti opportuni verrà assegnato uno status: settled o pre-settled.

In pratica, i cittadini dell’UE che hanno vissuto in Irlanda del Nord per cinque anni entro la fine del 2020 avranno un settled status (status di residente), a meno che non abbiano gravi condanne penali o ci sia una ragione di sicurezza per cui non possano rimanere. Durante questi cinque anni, devono aver trascorso almeno sei mesi all’anno in Irlanda del Nord. Le persone a cui viene concesso lo status di residente non sono più tenute a presentare ulteriori domande all’EU Settlement Scheme, in quanto basta una sola volta.

Il settled status garantisce a uno straniero gli stessi diritti di un cittadino nordirlandese in materia di assistenza sanitaria, istruzione, sussidi e pensioni.

Se un italiano già vive in territorio nordirlandese prima del 2021, ma non ci è stato per cinque anni, così come richiesto, può ricevere uno status che si potrebbe definire di ‘pre-residente’ (pre-settled status). Questo gli permetterà di rimanere a vivere in Irlanda del Nord dopo la Brexit fino al raggiungimento dei cinque anni previsti dalla normativa. A quel punto, potrà richiedere lo status di residente (settled status).

Come fare domanda e richiedere di rimanere a vivere in Irlanda del Nord dopo la Brexit

Per richiedere di restare a vivere in Irlanda del Nord dopo la Brexit, è necessario presentare la domanda di adesione all’UE Settlement Scheme compilare un modulo online, o inviare una richiesta tramite posta o, ancora, utilizzando un’applicazione per smartphone. La domanda è gratuita e deve essere inviata non oltre il 30 giugno 2021.

Per richiedere la residenza in Irlanda del Nord bisogna:

  • provare la propria identità;
  • provare la continua residenza nel paese per cinque anni prima del 31 dicembre 2020;
  • fornire informazioni su eventuali condanne penali;
  • fornire una recente foto digitale.

Prova di identità

In quanto cittadino italiano, puoi usare il tuo passaporto europeo o la tua carta d’identità italiana per provare la tua identità (i documenti devono essere validi e non scaduti).

Provare la residenza in Irlanda del Nord

Siccome per avere diritto allo status di residente, bisogna aver vissuto in Irlanda del Nord per almeno 6 mesi all’anno per 5 anni consecutivi prima del 31/12/2020, puoi fornire il tuo National Insurance number (numero di Assicurazione Nazionale) per consentire un controllo automatizzato della tua residenza in base alle tasse e ad alcuni dati relativi alle tue eventuali agevolazioni e sussidi.

Se questo controllo va a buon fine, non sarà necessario sottoporre alcun documento come prova di residenza. Nel caso i dati sufficienti siano insufficienti, dovrai fornire dei documenti ulteriori per dimostrare di aver realmente vissuto in Irlanda del Nord per il tempo richiesto.

Il Ministero dell’Interno ti informerà immediatamente dopo la presentazione della domanda se è necessario fornire dei documenti integrativi. Nel caso, dovrai inviare la scansione degli stessi attraverso il modulo di domanda online, piuttosto che per posta.

Tutti i documenti da presentare attestanti che eri residente in Irlanda del Nord alla data del 31 dicembre 2020 devono essere datati e riportare il tuo nome.

Dovrai fornire solo una prova per ogni mese o per periodo di tempo.

Se possibile, utilizza documenti che coprono periodi di tempo lunghi, come estratti conto annuali, bollette, imposte comunali, o lettere e certificati universitari.

Un documento con un’unica data di scadenza, ad esempio una bolletta mensile dell’elettricità, una lettera ufficiale o una carta di appuntamento del medico di base, conta come prova di residenza solo per quel mese.

Prove di residenza che coprono periodi di tempo lunghi

Alcuni dei documenti che coprono un periodo di tempo lungo tra 2 date sono:

  • estratto conto bancario annuale o riepilogo del conto, che indichi almeno 6 mesi di pagamenti ricevuti o di spese in Irlanda del Nord;
  • lettera del datore di lavoro che confermi l’assunzione;
  • bollettini delle imposte comunali;
  • lettera o certificato della scuola, dell’università, del college, o di un altro istituto di istruzione o formazione che indichi le date in cui ti sei iscritto, hai frequentato e hai completato il tuo corso;
  • ricevuta di pagamento delle tasse scolastiche, dell’università, del college;
  • contratti di locazione;
  • ricevuta dei contributi previdenziali del datore di lavoro;
  • modulo P60 per un periodo di 12 mesi – il P60 mostra l’imposta che hai pagato sul tuoi stipendio in un anno fiscale (dal 6 aprile al 5 aprile);
  • modulo P45 indicante la durata dei tuoi precedenti impieghi.

Se hai delle condanne penali

Se hai più di 18 anni, il Ministero dell’Interno verificherà che tu non abbia commesso reati gravi o ripetuti e che non rappresenti una minaccia per la sicurezza.

Ti sarà chiesto di dichiarare le eventuali condanne che compaiono nel tuo casellario giudiziale nel Regno Unito o all’estero.

Non è necessario dichiarare:

  • condanne scontate;
  • diffide;
  • alternative a procedimenti penali, ad esempio multe per eccesso di velocità.

Verrai anche sottoposto a controllo incrociato tramite i database sui crimini commessi nel Regno Unito.

Avrai comunque diritto allo status di residente se sei stato condannato per un reato minore. Inoltre, potrai anche ottenere lo status di residente in caso di altre condanne. Questo sarà deciso caso per caso.

Se sei stato in carcere, hai bisogno di 5 anni di residenza continuativa a partire dal giorno del tuo rilascio per essere considerato ammissibile allo status di residente.

Foto digitale del viso

È necessario fornire una foto digitale recente del tuo viso. Se non sei già in possesso di una valida carta di soggiorno biometrica, dovrai fornire anche le tue impronte digitali (non è necessario per i bambini al di sotto dei 5 anni).

Come richiedere la residenza in Irlanda del Nord per i propri figli

Ogni bambino deve avere una propria pratica. Puoi fare domanda per tuo figlio o può fare lui stesso domanda autonomamente.

Se registri la richiesta per tuo figlio, devi ‘collegare’ la sua domanda alla tua. Ciò significa che se la tua domanda viene accolta, anche tuo figlio otterrà lo status di residente.

Ovviamente, dovrai dimostrare il rapporto tra te e il bambino quando inoltri la pratica.

Cosa fare se hai già una residenza permanente o un permesso di soggiorno a tempo indeterminato

La procedura di richiesta di adesione all’EU Settlement Scheme è diversa se si dispone di un documento di residenza permanente o di un permesso di soggiorno a tempo indeterminato valido per il Regno Unito e quindi anche per l’Irlanda del Nord.

Se sei in possesso di un valido “documento di residenza permanente nel Regno Unito”

Se sei in possesso di un documento di residenza permanente valido nel Regno Unito, avrai certamente uno dei seguenti documenti:

  • un certificato all’interno di un libretto blu denominato ‘residence documentation‘;
  • un certificato all’interno del tuo passaporto.

Questi documenti non sono considerati di ‘residenza permanente’ se hanno scritto sopra ‘registration certificate’ (certificato di registrazione). Infatti, un documento di residenza permanente deve riportare la dicitura ‘Document Certifying Permanent Residence‘.

Quindi, in questo caso, per continuare a vivere in Irlanda del Nord dopo la Brexit, è necessario:

  • presentare domanda per l’EU Settlement Scheme senza l’obbligo di dimostrare di avere 5 anni di residenza continuativa nel paese;
  • richiedere la cittadinanza entro il 30 giugno 2021.

Se hai un permesso a tempo indeterminato per entrare o rimanere nel Regno Unito

Il permesso di ingresso o di soggiorno a tempo indeterminato, definito con la sigla inglese ILR (indefinite leave to remain), è un tipo di status di immigrazione.

Se hai già richiesto un permesso a tempo indeterminato per entrare o rimanere nel Regno Unito, ed è stato accolto, avrai un timbro sul passaporto o una lettera del Ministero dell’Interno britannico. Pot restianche avere una “bollo” o un permesso di soggiorno biometrico.

Puoi così continuare a vivere in Irlanda del Nord senza richiedere l’adesione all’EU Settlement Scheme. Tuttavia, se scegli di fare domanda, e soddisfi tutte le condizioni, otterrai lo status di residente. Questo significa anche che non lo perderai se decidi di trascorrere fino a 5 anni consecutivi fuori dal Regno Unito (con l’ILR puoi lasciare il Regno Unito solo per max 2 anni).

Dopo aver fatto domanda

Se la tua domanda viene accolta, ti sarà inviata una lettera di conferma dello tuo status di settled (residente) o pre-settled (pre-residente). Questo significa che, nonostante la Brexit, potrai continuare a vivere in Irlanda del Nord dopo il 30 giugno 2021.

In particolare, i tuoi nuovi diritti ti permetteranno di:

  • lavorare nel Regno Unito e non solo in Irlanda del Nord;
  • utilizzare l’NHS (assistenza sociale e sanitaria) gratuitamente;
  • iscriverti a scuola o studiare in Irlanda del Nord e in tutto il Regno Unito;
  • accedere a eventuali fondi pubblici per prestazioni, sussidi e pensioni;
  • viaggiare dentro e fuori dal Regno Unito.

Inoltre, 12 mesi dopo aver ottenuto lo status di residente, potrai richiedere la cittadinanza britannica.

Se la domanda viene respinta

Puoi fare domanda di nuovo, in qualsiasi momento, fino al 30 giugno 2021, se pensi che l’esito della richiesta avrebbe dovuto essere diversa, ad esempio se hai ottenuto lo status di pre-settled, anziché quello di settled.

Non c’è nessun costo per questo e puoi presentare nuove informazioni o prove, se lo desideri.

Inoltre, se pensi che ci sia stato un errore, puoi chiedere una revisione amministrativa della tua domanda. Il costo è di 80 sterline e di solito si ottiene il risultato entro 28 giorni. Riavrai i soldi indietro se la decisione originale viene modificata a causa di un errore non imputabile a te.

Puoi presentare della nuova documentazione come parte di una revisione amministrativa, ma non riavrai i tuoi soldi se la decisione viene modificata grazie alle nuove prove che avanzerai.

È anche possibile presentare un ricorso presso un tribunale indipendente, solo dopo le 23.00 del 31 gennaio 2021.

Aiuto e consigli

Ci sono due organizzazioni in Irlanda del Nord, Advice NI e Stronger Together EUSS Support Project, che possono fornirti consulenza e supporto gratuiti, tra cui:

  • consulenza sull’immigrazione;
  • aiuto e supporto pratico, compresi i servizi di interpretariato e l’accesso online per aiutarti a completare la tua candidatura.

È possibile contattare Advice NI per telefono, e-mail o SMS:

  • telefono: 0800 138 6545 (chiamata gratuita)
  • sms: invia un messaggio al 66644 e un consulente ti richiamerà
  • e-mail: euss@adviceni.net

Si può contattare Stronger Together EUSS Support Project per telefono o via e-mail:

  • telefono: 028 8775 0211
  • e-mail: info@strongertogetherni.org

Ricorda che puoi visualizzare il tuo status settled o pre-settled o farlo visionare a qualcun altro online, tramite il sito del governo britannico.

Per fortuna, le formalità per i viaggiatori che intendono visitare l’Irlanda del Nord dopo la Brexit non sono così complesse!


Per essere aggiornato sui nuovi articoli, per informazioni utili al tuo viaggio e alla tua permanenza in Irlanda o semplicemente per godere di immagini dell’isola di smeraldo, segui la pagina Facebook di Irlanda per ItalianiSláinte!!!  🍻

Condividi con chi vuoi