Fornitura di acqua in Irlanda

Grazie all’abbondanza delle risorse idriche del paese, l’introduzione della bolletta dell’acqua in Irlanda è stata sempre evitata, con un’eccezione. Vediamola.

fornitura acqua irlanda

L’acqua del rubinetto in Irlanda è sicura da bere e viene monitorata dalle autorità locali per garantire una distribuzione di qualità. A tal proposito, Irish Water è l’unico fornitore irlandese di acqua.

Le bollette sul consumo di acqua in Irlanda sono state introdotte per la prima volta nel gennaio 2015, ma hanno avuto una breve durata. Infatti, dopo numerose proteste e frizioni politiche, sono state sospese nel luglio 2016, per dar tempo ad un gruppo di “esperti” di esaminare la questione.

Diverse proroghe si sono succedute per tutto il 2017, fino alla reintroduzione dei pagamenti a partire dal 1° gennaio 2018.

Tuttavia, diversamente da altre utenze domestiche, la legge ha stabilito che il pagamento per la fornitura di acqua per un uso domestico “normale” non debba avvenire, il che significa che solo chi utilizza delle quantità di acqua superiori a una determinata soglia avrà un addebito per l’uso eccedente.

Il monitoraggio sul consumo idrico con questo regime tariffario ha però un limite che potrebbe sembrare bizzarro: solo le (poche) case con i contatori d’acqua possono essere monitorate. Di queste, le famiglie che sono identificate come utilizzatrici di acqua al di sopra della prevista soglia annuale riceveranno una notifica. Verrà dato loro un periodo di sei mesi durante il quale potranno cercare di ridurne il loro consumo. Se non lo faranno entro la fine dei sei mesi, si troveranno a dover pagare la bolletta dell’acqua per la quantità usufruita in eccesso e per qualsiasi uso oltre il limite stabilito.

La soglia fissata per legge è di 213.000 litri all’anno, cioè 583 litri al giorno per nucleo famigliare (max. quattro individui).

I dati sul consumo di acqua da parte delle irlandesi mostrano che l’uso medio per una famiglia di quattro persone è di 125.000 litri all’anno. Dovrebbe quindi essere abbastanza difficile per i nuclei con meno di quattro persone superare questa soglia, a meno che non innaffino continuamente un grande giardino o facciano tutti il bagno un paio di volte al giorno.

Per raggiungere il limite di 213.000 litri all’anno, un gruppo di quattro persone dovrebbe probabilmente fare un uso quotidiano della lavatrice, nonché fare giornalmente la doccia ed usare regolarmente ogni giorno un irrigatore per molte ore.

Sono consentite anche delle quantità extra sul consumo di acqua per le famiglie con cinque o più persone. In questo caso, per ogni persona oltre le quattro, si avrà diritto ad un consumo gratuito di 25.000 litri di acqua all’anno.

Le quote extra non saranno automatiche; le famiglie dovranno richiederle, ma solo quando saranno avvertite che stanno superando la soglia base.

La tariffa vigente, salvo modifiche, è di 3,70 euro per 1.000 litri. Quindi, per un nucleo famigliare che ha un consumo idrico di 50.000 litri oltre la soglia annuale, la bolletta dell’acqua in Irlanda sarà di 185,00 euro. Comunque sia, la legge ha anche previsto un importo massimo annuale di addebito pari a 500,00 euro.

Il governo irlandese sostiene che tutte le case sono monitorate e che la lettura dei contatori avviene almeno ogni trimestre, al fine di identificare le abitazioni con un uso eccessivo di acqua.

A tal proposito, non è ancora chiaro come le case senza contatore possano essere monitorate. Tuttavia, se una proprietà senza contatore sarà identificata come “sospettata” di consumo anomalo, un contatore dell’acqua verrà installato. Se questo non è possibile, si predisporrà un dispositivo di monitoraggio del flusso idrico.

Le prime bollette per l’acqua in Irlanda per “consumo eccessivo” dovevano partire intorno a luglio 2019. Gli addebiti sono stati poi ritardati fino ad ottobre 2020, con un ulteriore rinvio al 2022. Ma, a dire il vero, Irish Water, sul cui sito devono registrarsi i proprietari di immobili e gli inquilini, ha dichiarato che non è stata definita alcuna data per l’introduzione della bolletta per un uso sovrabbondante di acqua.

Condividi con chi vuoi