Il sistema sanitario irlandese

La guida completa al sistema sanitario irlandese per chi intende trasferirsi nella Repubblica d’Irlanda per lavoro, per studio o per un lungo periodo.

sistema sanitario irlanda

Nella Repubblica d’Irlanda il diritto alle prestazioni sanitarie si basa principalmente sulla residenza e sulla capacità finanziaria dei pazienti, piuttosto che sul pagamento di tasse o di contributi sociali sul reddito. Tale premessa ovviamente non vale per i turisti, ossia per coloro a cui capita di ammalarsi in Irlanda durante una vacanza o un viaggio.

L’Health Service Executive (HSE) è l’ente istituzionale che gestisce il sistema sanitario in Irlanda e dispensa i servizi sanitari e sociali attraverso medici professionisti e ospedali e tramite una rete di aziende sanitari locali, centri medici e diverse cliniche.

Le persone che vanno a vivere, lavorare o studiare in Irlanda per un lungo periodo, sotto il profilo dell’assistenza sanitaria, per essere considerati come i cittadini irlandesi, devono presentare domanda all’Health Service Executive (HSE).

Qualsiasi persona, indipendentemente dalla nazionalità, che sia accettata dall’HSE come abitualmente residente in Irlanda, ha diritto a determinate prestazioni sanitarie. Si è residenti abitualmente se si vive in Irlanda da almeno un anno o se si intende viverci per almeno un anno. A tal proposito, bisogno fornire all’HSE alcune prove, ad esempio:

  • rogito per l’acquisto di un immobile
  • contratto di affitto
  • intestazione utenze domestiche (bolletta della luce, dell’acqua, …)
  • iscrizione all’università
  • contratto di lavoro

Accesso ai servizi sanitari in Irlanda

Secondo il sistema sanitario irlandese, ci sono due tipi di accesso ai servizi sanitari per le persone che sono abitualmente residenti in Irlanda:

  • pieno accesso per i titolari della tessera sanitaria irlandese
  • accesso limitato per le persone che non hanno la tessera sanitaria irlandese

La tessera sanitaria irlandese (Irish Medical Card)

Chi è in possesso di una tessera sanitaria irlandese, rilasciata dall’Health Service Executive (HSE), può ricevere gratuitamente alcuni servizi sanitari. Di norma, anche il coniuge o partner a carico e i figli sono coperti per le stesse prestazioni sanitarie.

Per ottenere la tessera sanitaria in Irlanda, il reddito settimanale deve essere inferiore a una certa cifra da riparametrare in base al nucleo familiare. Il reddito, i risparmi, gli investimenti e gli immobili (ad eccezione della propria abitazione) sono presi in considerazione per la verifica dell’idoneità a ricevere la tessera.

Con la tessera sanitaria irlandese si ha diritto a:

  • servizi gratuiti presso i General Practitioner – GP (medici di famiglia), compresi i servizi fuori orario
  • farmaci e medicinali prescritti – si applicano però alcune spese di prescrizione
  • servizi ospedalieri pubblici per ricovero, servizi ambulatoriali e apparecchiature mediche
  • servizi dentali, ottici e auditivi
  • servizi di assistenza alla maternità e all’infanzia
  • alcuni servizi di assistenza personale e sociale
  • consulenza a breve termine per condizioni psicologiche da lievi a moderate

Tessera per visite mediche presso medici di base in Irlanda (GP visit card)

Se non si ha diritto a una tessera sanitaria, si potrebbe comunque avere diritto a una tessera per visite presso i medici di medicina generale, che viene rilasciata sempre con limiti di reddito, ma più elevati. Questa tessera consente di effettuare visitare gratuite presso i medici di base (medici di famiglia) convenzionati. La gratuità riguarda anche gli esami del sangue per diagnosticare o monitorare una patologia.

Questa tessera per le visite non copre le spese ospedaliere e nemmeno i farmaci prescritti, a meno che non siano coperti dal Servizio Sanitario.

I bambini di età inferiore ai 6 anni e gli anziani con oltre 70 anni di età possono ottenere la tessera per visite mediche senza il requisito del reddito.

Cittadini che non hanno la tessera sanitaria irlandese (Irish Medical Card)

Se non si dispone di una tessera sanitaria irlandese, si ha comunque il diritto di usufruire dei servizi ospedalieri pubblici in Irlanda, ma è possibile che si debbano pagare le spese di ricovero e/o ambulatoriali.

Anche i medici di medicina generale non sono gratuiti ma si devono pagare, a meno che, come visto sopra, non si sia in possesso di una tessera per visite presso i medici di base.

In genere, chi non ha la tessera sanitaria dispone di un’assicurazione privata, che interviene nei casi in cui si presentino problemi di salute. È anche prassi comune che i datori di lavoro, come benefit aziendale, stipulino delle assicurazioni sanitarie private per i propri dipendenti.

Servizi generali per la salute

Ci sono alcuni servizi sanitari generali che sono disponibili per le persone in base alle loro necessità o al loro stato di salute, indipendentemente dal fatto di avere o meno una tessera medica.

Per esempio:

  • le persone che hanno malattie croniche hanno diritto a ricevere gratuitamente i farmaci e le medicine per il trattamento della loro malattia;
  • i servizi sanitari per i bambini sono disponibili per tutti gratuitamente, in genere fino al compimento dei 16 anni;
  • le persone che hanno contratto l’epatite C attraverso la trasfusione di sangue sono dispensate da ogni spesa.

Il medico di famiglia

Il medico di famiglia in Irlanda si chiama General Practitioner (GP). Praticamente, sono i medici di base o i medici di medicina generale cui ci si rivolge, in prima istanza, per problemi di salute.

I medici di famiglia possono indirizzare a medici specialistici chiamati Consultant. In Irlanda non è possibile andare da uno specialista senza passar prima dal medico di famiglia.

Farmacie, farmaci e ricette mediche

Anche in Irlanda, le farmacie vendono farmaci e medicamenti con ricette mediche o meno. Il farmacista può inoltre fornire consigli e, in caso di bisogno, indirizzare i pazienti verso alcuni dottori o determinati studi medici.

Se si devono acquistare dei medicinali in Irlanda, per i possessori della tessera sanitaria irlandese può essere previsto il pagamento di un ticket sulla ricetta o sulla prescrizione medica. Se non si dispone della tessera sanitaria, il piano di compartecipazione alla spesa sanitaria fissa un tetto massimo di esborso per i farmaci per ogni paziente (circa 140 euro mensili).

Le persone che soffrono di determinate patologie possono ottenere gratuitamente i farmaci per il trattamento della loro malattia nell’ambito dei protocolli sulla salute pubblica.

Panoramica sui servizi ospedalieri

Il sistema sanitario irlandese stabilisce tre tipi di ospedali in Irlanda:

  • ospedali pubblici gestiti dall’Health Service Executive (HSE), di proprietà e finanziati dallo Stato;
  • ospedali pubblici di volontariato, il cui sostentamento proviene per la maggior parte da fondi statali. Gli ospedali pubblici di volontariato sono a volte di proprietà di enti privati, ad esempio, ordini religiosi;
  • ospedali privati, che non ricevono alcun finanziamento statale, ma hanno una gestione autonoma.

I servizi sanitari pubblici sono forniti negli ospedali HSE e negli ospedali pubblici di volontariato. In pratica, non c’è molta differenza tra questi due tipi di ospedali. La maggior parte di essi fornisce anche assistenza sanitaria di carattere privato, con una netta distinzione tra posti letto pubblici e privati.

Ci sono anche diversi ospedali privati che operano indipendentemente dai servizi sanitari statali. Se si opta per l’assistenza privata in un ospedale privato, si dovrà pagare l’intero costo delle cure e della degenza.

In tutti gli ospedali, pubblici o privati, vengono trattati e curati i pazienti gravemente ammalati o feriti. Inoltre, alcuni ospedali sono specialistici, per esempio, gli ospedali di maternità o psichiatrici, mentre altri sono generici.

I grandi ospedali generali e regionali offrono un’ampia gamma di prestazioni. Gli ospedali locali più piccoli potrebbero non essere in grado di monitorare tutte le malattie e fornire le cure necessarie; in questo caso i pazienti potrebbero essere trasferiti in un nosocomio più grande o in uno specialistico.

In tutti gli ospedali si può sia essere ricoverati che ottenere prestazioni in regime ambulatoriale, di emergenza o servizi pianificati. Ad esempio, si può essere indirizzati dal proprio medico di famiglia (GP) per una valutazione specialistica da parte di un esperto o per servizi diagnostici, come radiografie o esami di laboratorio o per alcuni trattamenti come la fisioterapia.

In quanto paziente ‘pubblico’, non bisogna pagare per i servizi degli specialisti, ma non si ha nemmeno la possibilità di scegliere uno specialista di fiducia.

Se si sceglie di essere considerati come paziente ‘privato’ in un ospedale pubblico, si dovranno pagare tutti i servizi di consulenza e tutte le prestazioni ottenute. A tal proposito, esiste una tariffa giornaliera fissa per i pazienti privati degli ospedali pubblici.

Gli ospedali privati sono liberi di fissare le proprie tariffe per i pazienti. L’assicurazione sanitaria privata coprirà poi alcuni o tutti i costi.

Costi dei servizi ospedalieri

Le prestazioni ospedaliere potrebbero essere oggetto di pagamento, a meno che non si disponga di particolari esenzioni o siano occorsi determinati eventi traumatici. In Irlanda, possono essere inoltre previste spese giornaliere per il ricovero in ospedale e alcune spese per la degenza a lungo termine.

Spese per il pronto soccorso e per i servizi ambulatoriali

Andare al pronto soccorso in Irlanda per una visita, senza essere indirizzati da un medico di famiglia, implica un costo di circa 100 euro. Non c’è alcun costo se si viene però mandati dal proprio medico di famiglia (l’importante è portare con sé la prescrizione medica).

Sono esenti dai costi ospedalieri:

  • i titolari di tessera sanitaria;
  • le persone che vengono ricoverate in ospedale a seguito di un infortunio (comunque soggetti a spese di ricovero);
  • le persone che ricevono cure per malattie infettive;
  • i bambini fino a 6 settimane di età;
  • i bambini con le seguenti malattie e disabilità: handicap mentale, malattia mentale, fenilchetonuria, fibrosi cistica, spina bifida, idrocefalo, emofilia e paralisi cerebrale;
  • i bambini inviati da cliniche pediatriche o per conseguenza di esami sulla salute effettuati in ambito scolastico;
  • le persone che hanno diritto ai servizi ospedalieri in conformità con le direttive dell’Unione Europea;
  • le donne che ricevono servizi di maternità;
  • le persone affette da epatite C.

Eventuali costi si applicano alla prima visita in relazione a una malattia o a un incidente. Se si deve tornare per ulteriori visite in un ambulatorio ospedaliero in relazione alla stessa malattia o incidente, non si deve pagare di nuovo la prestazione sanitaria.

Unità per gli infortuni (Injury Units)

Se si hanno delle lesioni che non pregiudicano la vita, è possibile farsi visitare presso un’unità per gli infortuni. Le unità per gli infortuni possono trattare ossa rotte, lussazioni, distorsioni, deformazioni, ferite e ustioni.

Il costo di una visita presso un’unità per gli infortuni è di circa 75 euro. Non è necessario pagare tale somma se si dispone di una tessera sanitaria o se si ha una prescrizione da parte di un medico di medicina generale.

Pazienti pubblici ricoverati negli ospedali pubblici

I pazienti definiti ‘pubblici’, che vengono ricoverati in un ospedale pubblico, devono pagare una tariffa per la degenza di 80 euro al giorno fino ad un massimo di 800 euro, considerando un periodo di 12 mesi consecutivi. La tariffa non si applica a:

  • titolari di tessera sanitaria;
  • persone che ricevono cure per malattie infettive;
  • bambini fino a 6 settimane di età;
  • bambini inviati da cliniche pediatriche o per conseguenza di esami sulla salute effettuati in ambito scolastico;
  • persone che hanno diritto ai servizi ospedalieri in conformità con le direttive dell’Unione Europea;
  • donne che ricevono servizi di maternità;
  • persone affette da epatite C.

Pazienti privati ricoverati in ospedali pubblici

Se si sceglie di essere trattati come pazienti ‘privati’, dal giorno del ricovero in un ospedale pubblico saranno addebitati i costi della degenza (qualche centinaio di euro al giorno), nonché altri costi connessi ai trattamenti sanitari.

Come già precisato, in qualità di paziente ‘privato’, si dovrà pagare la parcella al medico che presta le cure, nonché quella di qualsiasi altro specialista che si sta occupando dello stesso paziente (per esempio, l’oncologo, l’anestesista, …).

Contatti per l’assistenza sanitaria in Irlanda

Per ricevere assistenza sanitaria in Irlanda, e trovare i vari tipi di servizi dispensati dal Servizio Sanitario Pubblico Irlandese, visitate il sito dell’Health Service Executive (HSE). Nello stesso sito potete trovare anche i contatti dell’ufficio sanitario HSE più vicino a voi e vedere come richiedere la tessera sanitaria irlandese o far domanda per la tessera per visite presso medici di base in Irlanda.

(Le tariffe e i costi riportati in questa pagina sono stati rilevati in data 01.08.2020)

Condividi con chi vuoi