Meglio andare in Irlanda o Scozia? Ecco le differenze

Se sia più bella l’Irlanda o la Scozia, o sia meglio andare in Irlanda o in Scozia, è un discorso di prospettive. Ecco le differenze per aiutarti a scegliere

differenze tra scozia e irlanda

È meglio andare in Irlanda o in Scozia? È più bella la Scozia o l’Irlanda? Queste sono domande semplici che ti puoi porre se hai intenzione di fare un viaggio nelle isole britanniche. La risposta è un po’ complicata. Entrambe le destinazioni sono simili sotto molti punti di vista, in quanto sono caratterizzate da bellissimi paesaggi e condividono un patrimonio celtico fatto di miti, leggende e castelli.

Fortunatamente, però, ci sono alcune differenze tra l’Irlanda e la Scozia, che potrebbero rendere la tua decisione più facile. Saranno poi le tue prospettive, ovvero le tue preferenze personali, ad influire sulla scelta di visitare un paese piuttosto che un altro.

Per fare un confronto, di seguito, troverai le differenze tra Scozia e Irlanda, mettendo in risalto alcuni aspetti pratici o meno, come i collegamenti con l’Italia, il clima, le città e i luoghi di interesse.

scozia e irlandaAspetti pratici

Per pianificare un viaggio, gli aspetti pratici sono importanti per sapere esattamente dove si sta andando. A tal proposito, questo ci permette di individuare le prime differenze tra l’Irlanda e la Scozia.

L’Irlanda è un’isola di 84.421 km², con circa 6.500.000 abitati e una densità di popolazione pari a 67,79 ab./km². L’isola è divisa giuridicamente in Repubblica d’Irlanda e Irlanda del Nord.

La Repubblica d’Irlanda è uno Stato indipendente, con capitale Dublino, che occupa buona parte dell’isola (85%). In questo Stato la valuta ufficiale è l’euro (€). Inoltre, essendo parte dell’Unione Europea, per visitarla è sufficiente la carta d’identità in corso di validità.

L’Irlanda del Nord è una nazione che compone il Regno Unito e la sua capitale è Belfast. Qui si usa la sterlina inglese (£). Da notare che, a causa della Brexit, non è più un territorio dell’Unione Europa e serve la carta d’identità (fino al 30/09/2021) o il passaporto (dal 01/10/2021) per poterci andare. Tuttavia, se il viaggio inizia nella Repubblica d’Irlanda, tali documenti diventano una pura formalità, poiché non esiste un confine fisico, né controlli doganali, tra la Repubblica d’Irlanda e l’Irlanda del Nord. Viaggiare in Irlanda del Nord dopo la Brexit, richiede comunque degli accorgimenti.

Anche la Scozia è una nazione che fa parte del Regno Unito. Ha una superficie di 78.782 km² con circa 5.255.000 abitanti e una densità di popolazione di 66,70 ab./km². La moneta ufficiale è la sterlina inglese (£). Inoltre, sempre a causa della Brexit, dal 1° ottobre 2021, per entrare in Scozia (come in tutto il Regno Unito) dovrai essere in possesso di un passaporto valido. Prima di allora basta la carta d’identità non scaduta.

I collegamenti con l’Italia

L’Irlanda è collegata con l’Italia attraverso dei voli diretti tra gli aeroporti italiani e quelli irlandesi.

Ci sono solo due compagnie aeree, Aerlingus e Ryanair, che collegano l’Italia con la Repubblica d’Irlanda. Dei voli giornalieri partono da diversi aeroporti italiani (Alghero, Bari, Bologna, Brindisi, Cagliari, Catania, Milano, Napoli, Palermo, Pisa, Roma, Torino, Treviso, Venezia, Verona) con destinazione Dublino. A seconda del periodo, si trovano anche tratte verso Cork.

L’Irlanda del Nord non è ben collegata con l’Italia e i voli non sono così frequenti. Al momento di scrivere questo articolo, ho trovato solo un volo diretto da Milano-Bergamo Orio al Serio a Belfast, offerto da Ryanair, con cadenza periodica. In passato, anche Jet2 organizzava sporadici voli diretti da Verona e Napoli verso Belfast e non è detto che non li possa ripristinare.

In Scozia, gli aeroporti su cui si può volare con voli dall’Italia sono quelli di Edimburgo e di Glasgow. Edimburgo è la città più rinomata, per cui i voli sono frequenti pressoché tutto l’anno. I voli diretti vengono gestiti dalle compagnie aeree Ryanair, Easyjet e Jet2, con tratte in partenza dagli aeroporti più importanti di Milano e Roma, ma anche dagli aeroporti italiani minori come Bologna, Napoli, Pisa, Verona e Venezia (solo per citarne alcuni).

Il clima

Per quanto riguarda le differenze tra Scozia e Irlanda sul clima, c’è poco da aggiungere. Infatti, entrambi condividono lo stesso clima, tipico dei paesi dell’Europa nord-occidentale. I loro inverni sono abbastanza piovosi e grigi, anche se i picchi di freddo sono occasionali.

Se le Highlands occidentali in Scozia sono tra le aree più ventose d’Europa, anche la costa occidentale dell’Irlanda non si discosta molto.

Il clima dell’Irlanda è però un po’ più mite, soprattutto in estate, quando le temperature sono molto più piacevoli che in Scozia.

Diciamo che in entrambi i paesi la pioggia non ti abbandonerà, ma anche il sole non mancherà.

Le città

Per stabilire se sia meglio andare in Irlanda in Scozia bisogna fare un confronto tra le loro città.

Dublino è la città irlandese più vibrante, con una ricca storia e un fascino che sa conquistare. Gli svaghi non mancano. Si possono fare tour storici, visitare la fabbrica della Guinness e bere una pinta con una vista panoramica mozzafiato o, ancora, immergersi nell’atmosfera festaiola di Temple Bar, il quartiere dei pub.

Galway è una città dall’atmosfera bohémien, che si affaccia sull’oceano Atlantico. È stata designata capitale europea della cultura per il 2020 e definita la città più creativa d’Irlanda. Di dimensioni modeste, è graziosa e frizzante, ricca di tradizioni e con un centro storico fatto di vicoli colorati.

Belfast, nell’Irlanda del Nord, è una città portuale con una lunga storia industriale. Negli ultimi anni si sta reinventando e sviluppando come se fosse un laboratorio artistico. Seduce con i suoi locali, con la gastronomia, i teatri e la musica, per non parlare della tradizione navale legata al Titanic, cui è stato dedicato un museo.

In Scozia, Edimburgo è ricca di fascino e di atmosfera ed incanta grazie alla sua città vecchia, che è patrimonio mondiale dell’Unesco. La si potrebbe definire una città letteraria, piena di librerie e ricca di iniziative culturali volte a promuovere la lettura.

Glasgow è la più grande città della Scozia ed è il centro economico del paese. Attira molti turisti per la sua architettura vittoriana e gotica. Glasgow è anche una metropoli vibrante per la musica, l’arte contemporanea e la vita notturna, grazie alla quale è possibile fare festa fino a tardi.

Da notare che in Scozia, a differenza dell’Irlanda, ci sono pochissimi villaggi, molto piccoli e lontani l’uno dall’altro, quindi anche i negozi di alimentari sono rari e i pub non sono tanti.

I paesaggi

Un paragone per stabilire se sia più bella l’Irlanda o la Scozia e dato dalle differenze tra i loro paesaggi.

Catene montuose selvagge, colline ondulate, laghi solitari, scogliere ripide e belle spiagge sabbiose si possono trovare in entrambi i posti.

L’Irlanda è ancora un paese agricolo e i suoi campi sono una testimonianza della sua autenticità. Al contrario, la forte industrializzazione ha toccato di più il paesaggio scozzese, anche se gli altipiani hanno mantenuto il loro fascino rurale

Per gli amanti della montagna, tuttavia, la Scozia ha molto di più da offrire, anche grazie agli sport invernali.

C’è da dire che la Scozia non è sempre di facile accesso e, spesso, i paesaggi più belli bisogna guadagnarseli, percorrendo sentieri poco battuti o non segnalati.

I luoghi di interesse

Per scoprire le ricchezze naturali dell’Irlanda, la costa occidentale, grazie alla famosa Wild Atlantic Way, è il luogo ideale. La Wild Atlantic Way è appunto una strada costiera di 2.500 km, unica nel suo genere, con panorami incantevoli che toccano le sabbie bianche e le onde dell’oceano e luoghi affascinanti come le scogliere di Moher o il Ring of Kerry. Questo percorso permette di visitare tutta la costa Ovest dell’isola d’Irlanda.
Inoltre, per gli appassionati di surf, la costa occidentale irlandese offre molte possibilità. I più audaci affrontano addirittura le onde in inverno nelle acque gelide.
Altri rinomati luoghi d’interesse in Irlanda sono le Giant’s Causeway (uno dei siti Unesco irlandesi), il Donegal, il Connemera, il Burren, la contea di Wicklow e le isole Aran.

In Scozia, gli amanti della natura possono fuggire all’Isola di Skye o a Loch Lomond per dei ricordi incredibili. I più avventurosi possono scalare il monte Ben Nevis (1345m) o fare altre passeggiate meno faticose. I fan di Harry Potter o Braveheart saranno anche incantati dallo scenario del Glen Nevis Park, che è stato utilizzato come set cinematografico nei film.

I castelli

Di sicuro, le differenze tra la Scozia e l’Irlanda si trovano nei loro castelli. Se sei un fan di Harry Potter, la Scozia è il posto giusto. Vai a Stirling, a Edimburgo o a Scone e scoprirai alcuni dei palazzi più belli d’Europa.

In Irlanda troverai più rovine, anche se ci sono alcune eccezioni come l’impressionante Blarney Castle, dove potrai ricevere il dono dell’eloquenza, mettendoti a testa in giù e baciando una pietra.

La gente

L’ospitalità degli irlandesi è rinomata. Non esiste popolo più cordiale e amichevole. L’accoglienza è una loro dote.

Gli scozzesi, seppur gentili, sono più freddi ed hanno una mentalità più simile a quella degli inglesi.

Se non capisci una frase, gli irlandesi la riformulano usando parole diverse, invece gli scozzesi tendono a ripeterti più volte la stessa frase, parola per parola, anche se non capirai nulla.

Conclusioni

Torniamo alle domande principali. È meglio andare in Scozia o in Irlanda? È più bella l’Irlanda o la Scozia?

Come già detto, la scelta è ardua.

Molte persone che amano l’Irlanda amano anche la Scozia e viceversa. Tuttavia, ci sono anche molti chiari sostenitori di un paese o dell’altro, a seconda delle preferenze personali e del proprio stile di viaggio.

Senza decidere per te, attraverso quello che ti ho indicato, ossia le principali differenze tra l’Irlanda e la Scozia, sono sicuro che sarai in grado di identificare quelle caratteristiche che meglio si addicono alla tua vacanza ideale.

Anche se tramite questo blog intendo diffondere il mio amore per l’Irlanda, penso che qualunque sia la tua destinazione, non te ne pentirai. Questi due paesi sono incredibilmente belli.

Condividi con chi vuoi